Lost boys homepage

SOCIETA' 

 

1909-1915

Il 20 luglio del 1909 si ha notizia della nascita della prima rappresentativa calcistica di Alzano Lombardo, in seno alla Società Ginnica. L’attività nell’ambito della ginnastica finisce nel 1911 con la nascita della FIGC e i relativi campionati, a cui l’FC Alzano partecipa. La squadra prende parte al campionato di 3^ categoria fino allo scoppio della guerra che sospenderà tutte le attività sportive. 

 

1919-1940

Il dopoguerra si apre con l’era del presidente Carillo Pesenti Pigna e l’Alzano si dimostra subito pronta per disputare i nuovi campionati.

Il periodo che segue è un susseguirsi di buone prestazioni che vedono, nell’arco di vent’anni, varie scalate fino ad arrivare vicino alla Promozione. Anche in questo caso l’incombenza della guerra vede la fermata dei campionati.

 

1945-1969

Alla ripresa delle attività, l’Alzano si rende protagonista e conquista la serie C, che all’epoca era divisa in 9 gironi.

L’anno dopo, però, arriva all’ultimo posto e viene retrocessa in 1^ categoria.

Gli anni ’50 vedono una continua militanza nel campionato di 1^ categoria, ma si chiudono, nel ’59, con la retrocessione in 2^. L’Alzano riconquista immediatamente la serie superiore. Nel ’61 arriva la 2^ promozione consecutiva, che permetterà ai bianconeri di giocare nel campionato d’Eccellenza. Nel ’64 con l’ultimo posto retrocede in 2^ categoria. Seguono 5 anni di incertezze e retrocessioni che portano l’Alzano in 3^ categoria.

 

1970-1982

Arriva la svolta che permette ai bianconeri la scalata in 2 anni fino alla 1^ categoria, in cui rimarranno per altri 5 anni. Nel ’78 inizia una nuova crisi che porterà alla 3^ categoria nell’ ’82.

 

1983-1992

L’estate dell’ ’83 è il momento di svolta nella storia bianconera. Il sindaco e alcuni imprenditori locali lanciano il “Progetto Alzano” con l’obiettivo di ridare lustro alla gloriosa società. In 3 anni sotto la guida del presidente Lino Scarpellini, l’Alzano ritorna in 1^ categoria. Nell’ ’86 viene inaugurato il nuovo stadio comunale e la presidenza passa a Franco Morotti. Fino al ’90 c’è un altalenarsi tra 1^ e 2^ categoria, ma nel ’91 si conquista la Promozione e nel ’92 l’Eccellenza.

 

2004-2007

Nell’estate del 2003 la dirigenza dell’Alzano V. decide di cessare l’attività e non prendere parte alla C2, facendo decadere la possibilità ad altre società di sfruttare il titolo sportivo.

Per un anno l’attività calcistica alzanese viene sospesa.

Nel 2004 un gruppo formato da ex dirigenti e sostenitori dell’Alzano V. acquisisce il titolo sportivo del Selvino Calcio, garantendosi così da subito la 1^ categoria e forma una nuova società.

L’FC Alzano si promette di non cadere negli errori dettati dalla megalomania dovuta alla serie B e di riportare al calcio che conta la compagine bianconera.

Il primo campionato è una buona sorpresa con la conquista del 6° posto e i play-off quasi raggiunti.

La seconda stagione è stata invece una delusione, dovuta al pessimo piazzamento (quint’ultimi) e alla salvezza conquistata in extremis ai play-out, dopo aver perso lo spareggio contro l’Aurora Seriate.

L’annata 2006/07 parte con una grande euforia, dettata dai colpi di mercato e dalla volontà di salire. Purtroppo a metà campionato il rapporto con mister Gustinetti comincia a vacillare, situazione che porterà al suo esonero in aprile. Intanto le voci di una possibile fusione con l’Ardens Cene demotivano i giocatori che perdono la strada dei play-off. Si conclude sesti, ma con la consapevolezza di abbandonare dopo 3 anni la 1^ categoria.

 

2007-Oggi

A fine maggio, a campionato concluso, le voci che già da mesi circolavano diventano realtà: in un comunicato stampa FC Alzano e Ardens Cene divulgano la notizia della nascita dell’ FC AlzanoCene 1909.

La nuova squadra milita in Eccellenza con i colori bianconeri disputando le gare in casa sul Carillo Pesenti Pigna di Alzano.

La stagione 2007/08 è magica: alla 10^ giornata si passa in testa alla classifica e non la si lascia più: l'AlzanoCene vince il campionato con 8 punti di vantaggio sul Pontisola. Non contenti si va a vincere anche il Trofeo Regionale d'Eccellenza.

Nel 2008/09 l'AlzanoCene partecipa alla Serie D nel girone B.

 

1993-2003

10 anni dopo la rifondazione, l’estate del ’93 riserva un’altra sorpresa: la fusione con la Virescit, squadra del quartiere di Boccaleone che ha conosciuto per molto tempo la C. La squadra viola è ormai in caduta libera sia sul piano delle prestazioni, retrocessa in D, sia su quello economico, fortemente indebitata.

L'Alzano rileva così la categoria e si fa carico dei debitIl primo hanno nei Nazionaldilettanti è una mezza delusione a causa del fatto che i bianconeri sono tra i favoriti, ma arriveranno poi “solo” terzi.

La stagione ’94/’95 è la svolta; l’Alzano Virescit chiude il campionato in testa a pari merito con l’Imola, con la quale disputerà la spareggio a Mantova per la promozione. Il 21-5-95 viene conquistata la C2.

Nel '96 viene compiuta un'altra grande impresa: la matricola Alzano V. si classifica al 3° posto e conquista i play-off. In semifinale viene superata una rimaneggiata Torres, successo che porta alla finale del 22-6-96 del Brianteo di Monza; i 120 minuti con il Lumezzane finiscono sullo 0-0, ma uno splendido Guercilena paratutto regala ai bianconeri la C1.

Il primo hanno è difficile, si chiude al terz’ultimo posto che relega ai play-out; la sfidante è la SPAL. L’andata ad Alzano finisce 0-0 e non resta che vincere a Ferrara per salvarsi; contro ogni pronostico l’Alzano V. riesce a vincere per 2 a 1 e resta in C1.

La stagione ‘97/’98 porta gioe e dolori. I bianconeri conquistano a Cesena il 23-4-98 la coppa Italia con un’altra prestazione indimenticabile. Il campionato termina con il 3° posto e l’ammissione ai play-off. L’avversaria è il temibile Livorno; all’andata si fa 0-0 e all’Alzano basterebbe un pareggio con gol per passare. All’Armando Picchi però è tutta un’altra cosa e gli amaranto sospinti da 15000 tifosi vincono per 2-1. Promozione solo rimandata.

Il ‘98/’99 è l’apoteosi: un campionato quasi sempre in testa porta alla penultima partita a Cittadella con 6 punti sul Como secondo. Basta un pareggio per ottenere il 1° posto è così accade; dopo essere stati sotto di un gol, il bomber Ferrari impatta il risultato sull’ 1 a 1. La serie B è cosa fatta.

Il campionato di serie B offre molte sorprese buone e cattive. L’andata si conclude con il 4° posto, ma il ritorno è un susseguirsi di cattive prestazioni dettate da una cattiva gestione da parte della testa della società che fino a quel momento era stata inappuntabile. La stagione finisce con il 17° posto e la retrocessione dopo solo un anno è inevitabile.

Le 3 stagioni successive in C1 sono il preludio del baratro: per 3 volte si conclude in zona play-out; i primi due anni dopo aver perso gli spareggi sempre con la Reggiana, l’Alzano V. viene ripescato, ma il terzo anno non accade ciò.

La sconfitta in casa della Lucchese rappresenta l’ultima partita nei professionisti per l’Alzano.

 

2004-2007

Nell’estate del 2003 la dirigenza dell’Alzano V. decide di cessare l’attività e non prendere parte alla C2, facendo decadere la possibilità ad altre società di sfruttare il titolo sportivo.

Per un anno l’attività calcistica alzanese viene sospesa.

Nel 2004 un gruppo formato da ex dirigenti e sostenitori dell’Alzano V. acquisisce il titolo sportivo del Selvino Calcio, garantendosi così da subito la 1^ categoria e forma una nuova società.

L’FC Alzano si promette di non cadere negli errori dettati dalla megalomania dovuta alla serie B e di riportare al calcio che conta la compagine bianconera.

Il primo campionato è una buona sorpresa con la conquista del 6° posto e i play-off quasi raggiunti.

La seconda stagione è stata invece una delusione, dovuta al pessimo piazzamento (quint’ultimi) e alla salvezza conquistata in extremis ai play-out, dopo aver perso lo spareggio contro l’Aurora Seriate.

L’annata 2006/07 parte con una grande euforia, dettata dai colpi di mercato e dalla volontà di salire. Purtroppo a metà campionato il rapporto con mister Gustinetti comincia a vacillare, situazione che porterà al suo esonero in aprile. Intanto le voci di una possibile fusione con l’Ardens Cene demotivano i giocatori che perdono la strada dei play-off. Si conclude sesti, ma con la consapevolezza di abbandonare dopo 3 anni la 1^ categoria.

 

2007-Oggi

A fine maggio, a campionato concluso, le voci che già da mesi circolavano diventano realtà: in un comunicato stampa FC Alzano e Ardens Cene divulgano la notizia della nascita dell’ FC AlzanoCene 1909.

La nuova squadra milita in Eccellenza con i colori bianconeri disputando le gare in casa sul Carillo Pesenti Pigna di Alzano.

La stagione 2007/08 è magica: alla 10^ giornata si passa in testa alla classifica e non la si lascia più: l'AlzanoCene vince il campionato con 8 punti di vantaggio sul Pontisola. Non contenti si va a vincere anche il Trofeo Regionale d'Eccellenza.

Informativa sulla privacy
Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!